L’attesa sta finalmente per finire. Dopo il lungo letargo invernale, la Champions League è pronta a tornare per entusiasmare milioni tifosi in tutta Europa. L’attesa della Juventus si prolungherà ancora di un giorno. Se le prime gare si giocheranno già nella serata di oggi (Inter e Roma in campo), i bianconeri dovranno attendere la serata di mercoledì per calcare il terreno dello Stamford Bridge di Londra e affrontare il Chelsea.

Riprende quindi l’avventura europea della squadra di Ranieri. I bianconeri ripartono con la stessa voglia di fare bene mostrata nel girone eliminatorio, servita per la doppia impresa con il Real Madrid. Ma anche con due armi in più: David Trezeguet e Gigi Buffon, entrambi nuovamente a disposizione dopo essere stati costretti a fare da spettatori per cinque delle sei gare e aver dato il proprio contributo solo nel successo (peraltro fondamentale) contro lo Zenit.

Prima di lasciare Torino e decollare dall’aeroporto di Caselle alla volta di Londra, il portierone ha parlato con la stampa. Il primo pensiero è per i compagni: «Se ho la possibilità di giocare domani, devo ringraziare loro che hanno passato il girone. Ho quindi la possibilità di affrontare il Chelsea per una partita che tutti noi della vecchia guardia aspettavamo da tempo. Sappiamo dell’importanza di questa sfida e della forza dell’avversaria. Andiamo in Inghilterra con la giusta umiltà, il che non vuol dire che faremo la parte dei comprimari».

A Stamford Bridge, si troveranno di fronte anche due tra i più forti portieri del mondo. Buffon da una parte, Cech dall’altra, una vera e propria sfida nella sfida a cui il bianconero arriva in netta crescita, galvanizzato dalla prestazione di Palermo: «Non avevo dubbi che sarei tornato ai miei livelli. Dopo una lunga sosta per infortunio, ci vuole sempre un po’ di tempo, soprattutto per ritrovare la giusta soglia di concentrazione e attenzione».

1 Commenti

  1. Anonimo // 24/02/09, 14:06  

    yahooooo