Il mondo del giornalismo sportivo ha perso uno dei suoi maestri: è morto Candido Cannavò. La Juventus ricorda un personaggio che ha contribuito a far conoscere e capire lo sport agli italiani. Il suo nome è legato soprattutto a quello della Gazzetta dello Sport di cui è stato direttore per quasi 20 anni, dal 1983 quando ha preso il testimone da Gino Palumbo, fino al 2002 quando lo ha lasciato nelle mani di Pietro Calabrese.

3 Commenti

  1. Anonimo // 22/02/09, 14:36  

    Grazie di tutto direttore!

  2. Scamy // 22/02/09, 14:41  

    Arrivederci direttore!
    Tanto di cappello

    Luca

  3. Colas // 22/02/09, 18:39  

    RIP